Archive for  gennaio 2018

Home / gennaio 2018
23 Posts

ASD Mugnano Basket-Megaride Basket Napoli 79-60

Parziali: 21-16, 17-12, 25-12, 16-20

ASD Mugnano Basket

Del Duca 22, Angelino 19, Del Gregorio 5, D’Angelo 2, Cotena 13, Vaccaro 7, Pascarelli 2, Sarnataro 9, Verde, Civita, Montanino, Gatto
Coach Olivo, Ass. Punziano

Megaride Basket Napoli
Zollo 6, Bauduin, Crescenzi, Gallo 16, Iorio, Menditto 15, Puoti 10, Finamore, Bordi 11. Coach Zollo, Ass. Abete

La Megaride regge per un tempo ma alla distanza l’accumularsi degli impegni e la mancanza di allenamento si fa sentire. I ragazzi di Massimo Zollo al recupero della gara con Mugnano, spostata a stasera per il sovrapporsi degli impegni, legati all’indisponibilità del campo, si trovano a giocare a distanza di 24 ore dell’impegno di DNG e dopo che tre di loro si sono allenati con la Serie A. A questo si aggiunge che la chiusura degli impianti non da la possibilità di allenarsi né alla DNG né alla serie C. E come sempre alla lunga arriva il calo fisico e mentale. A tutto ciò si aggiunge l’imperdonabile calo di concentrazione dei ragazzi: inutile parlare di alibi, alla fine in campo si va per dare il massimo perchè questa stagione maledetta finirà e si dovrà essere pronti per la prossima!

 

Invicta Potenza-Vivi Basket 54-89

Parziali: 14-28,14-18,14-17,12-26

Invicta Potenza

Rando 9, Galeano 10, Cascone 14, Arcieri 6, Conato 4, Tripputi 6, Valanzano 5, Petracca, Claps, Filliani.

Vivi Basket

Perretti 11, Sveldezza 6, Agostini 15, Mansi 12, Sargiotta 4, Marcelletti 4, Paterniti, Capezza 12, Tolino 10, Cortese 5, De Felice 8. Coach di Lorenzo Ass. Zollo-Abete

Vivi Basket vince con autorità sul campo dell’Invicta Potenza che, nelle ultimygiornete, aveva messo in difficoltà tutti gli avversari.

Una buona prova di squadra, con tutti a referto realizzando punti pesanti. Gioco in velocità che spezza subito la partita, ampie rotazioni e tutti pronti a rispondere alla chiamata.

il lavoro sul tiro si comincia a vedere con un pregevole 50% da tre punti, con 9-18, qualche palla persa di troppo ma è quasi naturale visto il ritmo espresso in campo.

Monte di Procida – Vivi Basket Napoli 76-57

parziali: 19-15, 20-16, 24-10,13-16

Monte di Procida

Lucci 23, Conte 6, Martucci 25, Scotto Lavina 16, Scotto Lavina V., Abadia Pagiatan 2, Carannante 4, De Simone, Trincone, Razzino, Mazzella, Broscritto. Coach Romeo

Vivi Basket

Saggiomo 8, Prete 8, Moretti 15, Sbaragli GM 13, Sbaragli GL 2, Orefice 3, Crescenzi, De Luca, Postiglione, Aorta. Coach Schisano – Ponticiello 

Monte di Procida si riscatta con gli interessi della sconfitta dell’andata spezzando la partita al rientro dagli spogliatoi e con un break di 24-10 nella terza frazione si assicura meritatamente la partita.

Megaride Basket Napoli-CAP Nola 70-81

Parziali: 22-27, 7-25, 25-18, 16-11

Megaride Basket Napoli

Zollo 11, Bauduin 2, Crescenzi, Gallo 14, Iorio, Menditto 11, Mansi, Puoti 13, Finamore 2, Bordi 15, Capezza 2

Coach Zollo, Ass. Abete

CAP Nola

Auriemma 16, Esposito 7, Errico 26, Ruotulo 5, D’Angelo 2, Riccio 11, Catapano G. 5, Catapano P 9, Caporaso, Caccavale, Genovese, Luminelli

Coach Grande, Ass. Caporaso

I ragazzi di Massimo Zollo giocano una partita a due facce, nel primo tempo giocano ai ritmi preferiti dagli avversari subendo 52 punti, secondo aumentano la pressione lasciando solo 29 punti agli ospiti rimettendo in gioco il risultato.

Gli esperti ragazzi di Francesco Grande dominano i primi 20′ di gioco con Errico ed Auriemma che portano a spasso i blu, che non interpretano bene l’arbitraggio concedendo troppi tiri liberi agli avversari pur giocando fin troppo conservativi in difesa.

Al rientro dagli spogliatoi cambia l’atteggiamento difensivo, con la pressione difensiva e l’intensità i blu cambiano la partita arrivando fino al -8, ma l’esperienza di Errico ed Auriemma fanno la differenza.

Ci sono progressi ma resta il rimpianto per qualche atteggiamento rinunciatario di troppo.

Vivi Basket Napoli-Juve Caserta 73-49

Parziali: 18-9, 23-18, 15-14, 17-8

Vivi Basket Napoli

Aorta 4, Saggiomo 4, Moretti 17, Scolpini 2, Crescenzi 9, Travaglini 1, Prete 13, Sbaragli GL2, Sbaragli GM 13, Palumbo, Orefice 6, De Luca 2

Coach Di Lorenzo, Ponticiello, Ass. Abete

Juve Caserta

D’Aiello 15, Albano 14, Petriccione 11, Aglione 4, Romanelli 2, Tassinari 3, Napaluso, Imbriano, Carangio, Lo Stritto, Mulini, Moschini

Coach Petroccione,Ass. Callipo

Vivi Basket conferma i segnali positivi mostrati a Potenza, vincendo con una prestazione positiva con la Juve Caserta.

Con una ampia rotazione di giocatori i pellicani hanno controllato la partita, giocando con sicurezza in attacco pur concedendo troppo in difesa.

Bene in contropiede con buona fluidità in attacco hanno chiuso con un buon +24 finale. Soprattutto sono confortanti i miglioramenti individuali nella presenza in campo.

Vivi Basket 39

BKF Stabia “B” 60

Parziali: 9/18  14/15  8/17  8/10

Vivi Basket

Mancuso 7  Maione M 3  Beatoino R 17

Beatoino M 2 Guastafierro 10 Zito

Lanzetta   Pirelli   Maione A   Caiazzo Coach Bellastella

Le ragazze di coach Bellastella giocano un partita di energia con il BKF Stabia,espressione del consorzio DIKE, STABIA e Cercola.

Nel primo parziale scappano via le stabiesi ma le streghette tengono duro nel secondo quarto e chiudono sotto di 10.

Al rientro dagli spogliatoi scappano via le ospiti ma le blu tengono bene nell’ultima frazione persa 8-10.

Una partita dura in cui le nostre ragazze hanno confermato i grandi progressi fatti da inizio anno.

Due partite in sequenza per la under15 e la serie C a Casalnuovo.

La Megaride affronta alle 19 il Nola e la Under 15 Eccellenza, alle 17, la Juve Caserta.

Per i ragazzi di Zollo, al completo per la sosta del Cuore Napoli, si riprende dal secondo tempo della partita con Sarno, per cercare una vittoria e confermare i progressi mostrati.

Per la under 15 sarà importante portare in campo la concentrazione per tutti i 40′ dopo il calo finale che è costato la vittoria a Potenza.

Sempre ringraziando Antonio Caliendo e Casalnuovo che ci ospitano permettendo il regolare svolgimento delle attività!

Le ragazze di Elena Bellastella vincono la prima partita della seconda fase a Benevento.

Il lavoro del coach si vede e le ragazze stanno rispondendo con grande impegno in tutti gli allenamenti.

Quattro le ragazze in doppia cifra, un peccato che la presenza di due elementi fuori quota non abbia permesso alla squadra di misurarsi con le prime della classe e continuare a crescere.

Pensare come è nato questo gruppo e vederlo oggi da fiducia e speranza per il loro futuro, come donne ed atlete!

Megaride Basket Napoli-Nuova Pallacanestro Sarno 58-66

Parziali

16-22, 11-18, 9-15, 22-11

Megaride Basket Napoli

Zollo 4, Bauduin 2, Crescenzi 5, Gallo 21, Iorio, Menditto 2, Mansi, Puoti 6, Finamore 6, Bordi 12, Capezza

Coach Zollo, Ass. Abete

Nuova Pallacanestro Sarno

Grimaldi, Provenza 2, Di Palma, Izzo 9, Cucco 14, Niang 4, Iannicelli 13, Diop 16, Annunziata 6, Tortorella 2, Visciano

Coach Attianese

È una battaglia la partita con Sarno in cui i ragazzi di Zollo non si arrendono mai contro i più esperti giocatori di coach Attianese.

Tengono bene l’impatto fisico con gli avversari che con Diop ed Annunziata piazzano blocchi micidiali. L’arbitraggio, insufficiente ma non determinante rischia di far degenerare la partita, ma i blu restano tranquilli.

Quando la partita sembra chiusa c’è una forte reazione dei pellicani che nell’ultimo quarto si rifanno sotto ma l’ottimo Izzo e Diop chiudono la partita.

Timberwolves Potenza- Vivi Basket Napoli 69-68

Parziali: 17-17, 13-17, 20-19, 19-15

Timberwolves Potenza

De Marca 50, Pace 10, Casale 7, Lobosco 2, D’Onofrio, De Vivo, De Bonis, Petrone, Marchese, Passarelli, Sabia, Mancino, Casale

Coach Virgallita, Ass. Pace

Vivi Basket Napoli

Aorta, Saggiomo 6, Moretti 14 Crescenzi 12, Prete 11, Sbaragli GL, Sbaragli GM 13, Palumbo 2, Orefice 10, De Luca

Coach Di Lorenzo-Ponticiello, Ass Abete

Vivi Basket perde una partita al fotofinish dopo aver condotto anche di 11 nel secondo tempo. Ma se si perdono 32 palloni e si realizza 13/26 ai tiri liberi la spiegazione è chiara. I padroni di casa sono fondamentalmente De Marca che, ben aiutato in difesa dai compagni, realizza 50 dei 69 punti della sua squadra.

A tratti bene i blu ma troppi gli errori e le distrazioni, la strada è lunga, ci si deve allenare per migliorare, riconoscere i propri limiti e lavorarci con grande abnegazione!