Clinic Nazionale: un importante momento di crescita

 

Il Clinic Nazionale del CNA per gli allenatori del settore giovanile si è chiuso con un bilancio positivo. 254 allenatori iscritti, con la partecipazione di coach provenienti da tutta Italia, dalla Sardegna alla Sicilia, dalle Marche alla Puglia, un successo straordinario.

Il Clinic si è aperto con i saluti di Elda Mercante, consgliere nazionale del CNA, e di Renzo Lillo, vicepresidente del Comitato Regionale Campano.

image

Ha introdotto i lavori coach Pino Sacripanti, CT della nazionale under 20, con la lezione “L’importanza dei fondamentali nella costruzione di un gioco d’attacco” ben supportato dai ragazzi del Centro Tecnico Regionale Del 1997/1998.

imageLa seconda lezione ha avuto come protagonista Francesco Cuzzolin che ha parlato della “Preparazione fisica nel settore giovanile: principi di programmazione e proposte operative.

 

 

 

 

image La mattinata è stata chiusa dalla lezione del CT della nazionale femminile, Roberto Ricchini, che ha presentato “La costruzione della difesa individuale” con le ragazze del Progetto Azzurrina come dimostratrici.

 

 

 

 

image

Il pomeriggio si è aperto con la spumeggiante lezione di coach Antonio Bocchino, “Principi ed idee difensive della nazionale under 16 all’interno di una programmazione “, bravissimi i ragazzi del CTF del 1999.

 

 

 

 

 

imageIl Clinic è stato chiuso da Andrea Capobianco, con le sue riflessioni tecniche su diversi aspetti tecnici affrontati nel corso del clinic e sul contropiede.

Il clinic è stato ripreso dalla Casa editrice Calzetti e Mariucci che produrrà il DVD del clinic.

I relatori hanno ricevuto da Lavagnette Sport una lavagnetta personalizzata.

Un grande successo che, va sottolineato, è merito dello sforzo organizzativo degli staff dirigenziali e tecnici del Consorzio Basket Napoli, Casalnuovo, Cb Pianura, Flegrea Basket e Vivi Basket, che hanno svolto un perfetto lavoro organizzativo.

Il Polifunzionale di Soccavo, al centro di Rione Traiano, ancora una volta ha confermato la sua funzione di isola culturale, incubatore di iniziative per i giovani del quartiere e della città.