Dottor Pierluigi Aprea, vivi basket!

Dottor Pierluigi Aprea, vivi basket!

3 Aprile 2020 Off Di dilorenzo

Un grande emozione la laurea di Pierluigi Aprea, scorrono nella mente tutti questi anni dalla primavera 2006 ad oggi.
La Carpisa vinceva la Coppa Italia e il progetto Vivi Basket muoveva i suoi primi passi, un manager illuminato, Pier Francesco Betti, dava carta bianca per creare un nuovo grande settore giovanile.
Pier Luigi fu uno dei primi con cui parlammo, il papà, dirigente della società di Barra, ci aiutò e cominciammo a creare con loro un pool di società. Pier venne a giocare con noi in una amichevole a Sarno, e partimmo da lui con un grande allenatore, Giacomo Leonetti, così come oggi abbiamo Alfredo Lamberti, con un Presidente, Federico Grassi, che crede negli stessi principi.
Scuola di vita ancor prima che di basket, con Vivi Basket sono cresciuti tanti ragazzi, molti sono già laureati, qualcuno già insegna, tanti allenatori di successo, ma Pier rappresenta proprio lo specchio di ciò che poteva nascere nel basket napoletano.

Pierluigi aveva iniziato a provare a giocare da professionista ma a Napoli il grande basket era scomparso nel 2008, non fu facile e da ragazzo super qual’è fece un passo indietro, l’Università iniziò ad essere il primo obiettivo. Ha giocato qualche anno in C a Pozzuoli per poi dedicarsi completamente allo studio, oggi è arrivato con 110 e lode che lo premia e lo porta ad esempio di tutti i ragazzi che giocano oggi con Vivi Basket e con il Progetto Paideia, si può fare basket ad alto livello, si può studiare, si fanno delle scelte, ma ciò che si è appreso con lo sport aiuta nella vita.
Con Pier abbiamo raggiunto due finali nazionali, altri suoi compagni sono laureati, qualcuno gioca ancora, come tanti più giovani sono al bivio tra sport e studio. Tutto questo è stato possibile grazie al sacrificio di tanti, dirigenti, genitori, allenatori, ragazzi che hanno creduto in questa idea e ci hanno seguiti.

Due laureati, un giocatore di basket uno studente di medicina
2008-2020

Ancora di più in questo momento la sua laurea è fortemente simbolica per tutti noi, grazie Pierluigi, grazie Teresa e Giovanni!
Anche se un po’ di rammarico poteva essere un giocatore di serie A, laureato in medicina, con la sua volontà ed intelligenza ci sarebbe riuscito!

L’ASD VIVI BASKET è una Associazione sportiva dilettantistica che vuole “fare cultura con lo Sport” con un progetto per far crescere i giovani con la pallacanestro.