L’oblò di Kika – I miracoli accadono

18 Febbraio 2019 Off Di adm

Torna il nostro appuntamento settimanale con L’Oblo’ di Kika, un bellissimo spazio interiore ed emozionale che la nostra Maria Francesca Di Costanzo ci apre.
Permettendoci (con la sua abile penna) di vivere attraverso i suoi occhi, ma soprattutto le sue emozioni le giornate di Jamme, il progetto napoletano di #Oso.

—-

I miracoli accadono.

A volte assumono forme strane, altre nomi di persona.
Soprattutto, si rivelano quando tutto sembra complicato e impossibile.
Oggi il maltempo ha impedito a Cesare di venire ad allenamento. Ho scritto a mio fratello Vincenzo: <<Ho bisogno di te. Vieni a darmi una mano?>>
<<Forse… Credo… Vengo.>>

Arrivata in palestra, sotto la grandine, inizio a pensare che forse non verrà  nessuno.
Poi entra Fabrizio, un ragazzo nuovo di sedici anni.
Poi arriva Lorenzo, new entry di diciassette.
E poi ancora Alfredo e Anna, anche loro con noi per la prima volta.

Con alcuni di loro c’è bisogno di un rapporto uno a uno. Proprio oggi che siamo in pochi?
Vedo la luce. Arrivano Luca, Davide e Massimo.
E mio fratello che, per quanto sia il mio opposto, è la grande fortuna della mia vita.

<<Ragazzi, Cesare oggi non ci sarà. Vi abbraccia tutti e da lunedì sarà di nuovo qui.
Per questo, però, vi chiedo di essere ancora più ordinati, di chiacchierare poco e di fare un ottimo allenamento.>>

Fabrizio ha giocato con Roberto.
Andrea è stato aiutato dai volontari.
Lorenzo è stato seguito da mio fratello e, inaspettatamente, ha fatto allenamento con il gruppo avanzato. Con i suoi tempi, i suoi spazi, le sue ripetizioni ma… è stato con noi.
Lorenzo ha, come dicevo, 17 anni. E’ autistico e non parla. Ha sorriso, ha passato la palla, ha tirato a canestro e, quando non ha segnato, ha ripetuto il tiro fino a che non ha fatto centro.
Questa cosa non sempre va bene ma, con il tempo, capirà  anche questo. 🙂
Giuliano mi odia perchè l’ho obbligato a giocare con il gruppo (lui vorrebbe stare a canestro da solo e tirare sempre). Mi tengo l’odio e il mancato abbraccio: se la punizione mi ha permesso di vederlo stare con gli altri, ne è valsa la pena.

A fine allenamento ho ringraziato tutti (e continuo a farlo ora, pubblicamente) per la gran mano che mi hanno dato.
Volontari e ragazzi.
E la cosa più dolce è stato l’abbraccio di Federica.

<<GRAZIE, Fede. Siete stati proprio bravi.>>
<< GRAZIE a te.>>

I miracoli accadono.
Perché i ragazzi hanno rispettato le mie richieste.
Perchè Luca, Davide e Massimo hanno impiegato un’ora e mezza della loro adolescenza per condividere un momento con i nostri ragazzi speciali.
Perchè mio fratello, che il 90% delle volte risponde no alle mie richieste, ha messo tuta e scarpe da ginnastica e ha ripreso, dopo 20 anni, un pallone da basket in mano.

I miracoli accadono, ve lo assicuro.
Io li vivo ogni lunedì 😉

Kika.

#oso#fondazionevodafoneitalia #fondazioneconilsud #tuttiascuolaonlus #orsamaggiore #jamme #yukionlus #basket #enjoy #pallacanestro #insieme #together #happyhand #smile #friendship #igers #igersnapoli #igersitalia
Roberto Di Lorenzo