Prima Divisione: Vivi Basket blocca Procida nel recupero

Prima Divisione: Vivi Basket blocca Procida nel recupero

1 marzo 2014 Non attivi Di dilorenzo

ViviBasket 64 – 59 Pol. Procida Futura
ViviBasket: Aiello 2 ,Migliaccio 4, Pompo 8, Di Martino 6, Di Giorgio 2 Amabile 26 De Camillis 2 Esposito C. 4 De Sario 10 Esposito M.
Pol. Procida Futura: Baraone, Cipollaro 4, Lubrano Lobianco 2, Nasca 4, Porta 15, Primario 10, Pugliese 9, Scala, Visaggio, Cioffi 13, Cerase 3

Seconda vittoria casalinga consecutiva per il Vivibasket di capitan Esposito. Nel recupero dell’ottava giornata i ragazzi di Soccavo si impongono per 64 a 59 sulla compagine di Procida Futura. Partita nervosissima, complice un duo arbitrale per niente all’altezza, che vede partire la squadra di casa con un quintetto formato da Migliaccio, Esposito, Pompo, Di Martino e De Camillis. La prima metà del primo quarto esplicita la superiorità tattica del Vivibasket: alla buona organizzazione offensiva corrisponde una buona comunicazione difensiva, che rende quasi impossibile per la squadra isolana non subire il gioco di Di Martino e compagni. Proprio il numero 11 casalingo si rende protagonista di un ottimo avvio, battezzando la retina con un’azione fulminante che sembra scrivere la parola fine su questa partita: Procida dovrà sudare se vorrà espugnare il Polifunzionale. Nonostante la netta superiorità della squadra di casa il primo quarto termina con gli isolani in vantaggio per 15 a 9. A salvare il Vivibasket una tripla di Amabile a un minuto dalla fine a fronte di una squadra irriconoscibile negli ultimi 5 minuti di quarto. Altra storia quella della seconda frazione di gioco. L’ingresso di un ottimo Di Giorgio galvanizza un De Sario trascinatore realizzatore di 6 punti e 4 rimbalzi. Con il numero 13 in regia si ristabiliscono geometrie di gioco veloci e precise e al 6 minuto il solito De Sario regala una magia in sospensione: nel cuore della lunetta si gira e lascia partire un tiro che bacia la retina grazie a un’ottima coordinazione aerea. Nonostante l’ottima prestazione del numero 35, che copre 1/5 di un Amabile irriconoscibile, il punteggio sorride ancora agli isolani con Pugliese che più volte riesce a far tremare la difesa casalinga. Il Vivibasket sembra però aver trovato la quadratura del cerchio. Amabile, finalmente in partita, fa sentire la sua presenza con tre triple di fila dalla sua mattonella preferita al rientro dagli spogliatoi. Il recupero dell’ottava giornata è tutto nella terza frazione di gioco: Migliaccio, affaticato per tutto i primi due quarti di gioco, ritrova lucidità regalando 7 dei 12 rimbalzi finali e solidità in difesa con il sempre presente Di Martino che collezionerà 11 rimbalzi totali, Amabile segna e fa segnare. Pompo, subentrato a un Di Giorgio impreciso sotto canestro, agguanta il pareggio, con una penetrazione che rende giustizia a una squadra che quando gira sa essere grande. Unica pecca per la compagine di casa che affronterà l’ultima frazione di gioco in vantaggio per 43 a 39, l’espulsione per 5 falli di De Sario a 40 secondi dalla fine. Tocca quindi alla sorpresa del match aiutare la squadra abbandonata a 3 minuti dalla fine anche dai 5 falli di Migliaccio: Alessandro Aiello. Di punti ne segna due (nel secondo quarto), ma i quattro rimbalzi difensivi, affiancati dai 5 del solito Di Martino, esaltano la più grande forza dei ragazzi di capitan Esposito: la prontezza. Amabile, abbandonate le vesti di salvatore della patria è sempre più vicino all’essere l’uomo in più di una squadra finalmente coesa, anche sotto canestro. Se la difesa sembra aver trovato una sua stabilità, in attacco ci pensa la premiata ditta Pompo – Di Martino – Amabile a regalare un parziale di 21 a 20 che regala la vittoria ad Aiello e compagni. Finisce 64 a 59 una partita condizionata dai troppi errori arbitrali, i cui tecnici chiamati a entrambe le squadre mettono in chiaro l’inadeguatezza della designazione per una partita così delicata. Il Vivibasket agguanta il secondo posto a quattro punti dalla solitaria Portici, in compagnia del Diamond e alle spalle la prossima avversaria dei ragazzi di capitan Esposito a 2 punti: il Real Barrese.
Gaia Martignetti