Prima Divisione: Vivi Basket corsara in trasferta

Diamond Basket 50
Vivi Basket. 54

Diamond Basket:
Sicurezza 11, Tammaro, Luogo 3, Cozzolino 2, Giordano, Pirozzi 1, Ribellino 8, Garofalo 7, Archico 10, Aprea 8.

Vivibasket:
Migliaccio 12; Pompo 1; Di Martino 9, Di Giorgio 2, Amabile 17, De Camillis 3, Craviolatti 5, Esposito, Amoroso, De Sario 5.

Vittoria sofferta e di misura per il Vivi Basket in casa del Diamond Basket per 54 a 50. In una palestra che cade letteralmente a pezzi, la serie positiva del Vivi Basket non si arresta grazie alla guida di un Amabile ispiratissimo, con 5/8 dalla linea dei tre punti e 2 tiri liberi a 6 secondi dalla fine pesantissimi, che di fatto consegnano la vittoria alla squadra ospite portandola a soli 4 punti dalla prima in classifica. Gli ultimi combattutissimi 10 secondi però, poggiano le proprie basi su un inizio per niente esaltante di Amabile e compagni. La settima giornata del girone vede partire gli ospiti con un quintetto composto da Migliaccio, Pompo, Di Martino, Esposito e De Sario. L’area dei tre secondi per tutto il primo quarto è regno incontrastato del centro di casa che colleziona 6 dei 16 rimbalzi complessivi solo nei primi minuti. Un gioco offensivo confuso scandito da passaggi telefonati e spesso sporchi isolano Migliaccio, di fatto annullato dalla strettissima zona avversaria. L’ingresso di Amabile scuote il Vivibasket che miracolosamente va a riposo in vantaggio sul 14 – 10 grazie soprattutto alla serie positiva di Di Martino e alle triple di De Camillis e di capitan Amabile. Storia totalmente opposta quella del secondo quarto, che vede un Migliaccio rigenerato rompere la sua personale maledizione da tabellone con 6 punti, 2 rimbalzi e magie in sospensione, giocando d’astuzia su Cozzolino, l’onnipresente centro del Diamond. La squadra scesa in campo sembra un’altra. Amabile, nelle vesti di coach e guardia tiratrice sale in cattedra, il gioco è più incisivo grazie a Di Giorgio – subentrato a un unilaterale Pompo – che centellina passaggi geometrici per il devastante asse Migliaccio – Amabile – Di Martino. La pausa sembra tuttavia non giovare al Vivibasket, che per tutto il terzo quarto subisce il gioco avversario con un parziale di 14 – 10 e una tripla del solito Amabile e la complicità della lunetta a salvare la squadra ospite. Ancora una volta a metterci lo zampino è Cozzolino, immarcabile sotto il proprio canestro. In panne l’impreciso attacco avversario grazie ai 9 rimbalzi del centro di casa, che lancia la compagine del Diamond verso una remuntada che regala un ultimo tempo da cardiopalma e un arbitraggio quanto meno discutibile. Il Vivibasket sembra essere definitivamente in partita. Il fin’ora evanescente Pompo conquista un antisportivo a 7 secondi dal termine e i 5 punti e 4 rimbalzi di Amabile segnano un finale di partita da lotta libera, con i due arbitri ormai già negli spogliatoi. Il Vivibasket espugna il campo di un meritevole Diamond (più coeso e costante) grazie alle doppia cifra di Migliaccio e del Mvp Amabile. Una vittoria che impensierisce la prima in classifica Portici, reduce da una schiacciante vittoria contro i prossimi avversari del Vivibasket, alle cui spalle c’è una classifica cortissima: quattro squadre a 8 punti e Amabile e compagni a 10 pronti per ricevere domenica prossima Procida Futura.

Gaia Martignetti