Serie C: La Megaride vince dopo due supplementari il derby verde con Stabia

STABIA                      79

MEGARIDE NAPOLI  80

Parziali: 15-15, 17-13, 14-17, 18-19, 7-7, 8-9

Stabia

Del Sorbo 14, Manzo, Incarnato 12, Mascolo 11, Donnarumma 7, Marino G., Somma 22, Marino I. 8, Massimino 5, Magliulo.

Coach: Zurolo                       Assistenti: Pacifico – Pappalardo

Megaride Napoli

Artiaco 11, Zollo, Buongiovanni, Angelino 6, Illiano 2, Domenicone 11, Varriale 7, Carbone 8, Finamore 4, Marra 31.

Coach: Barresi          Assistenti: Zollo – Fonticelli

Una partita equilibratissima quella giocata tra le due squadre più giovani del girone che vede prevalere dopo due tempi supplementari i ragazzi della Megaride Basket, con un canestro sulla sirena di Marco Carbone.

La gara si è svolta su di un binario di grande equilibrio con i ragazzi di Zurolo costantemente al comando di pochi punti ben contenuti dalla Megaride che ha alternato molto i finalizzatori del gioco. Nel primo tempo Artiaco, Finamore ed Angelino hanno realizzato maggiormente rispondendo ad un micidiale Del Sorbo, che quando vede le maglie azzurre, diventa irrefrenabile, ben sostenuto dai due tutor stabiesi, Somma e Mascolo, con Marra ben contenuto.

Nella seconda frazione Domenicone è salito in cattedra con Alessandro Marra che è diventato incontenibile, ben supportato dai compagni, con Illiano e Varriale a troneggiare ai rimbalzi, ben 22 alla fine.

Nell’ultimo quarto Stabia sembra prendere il largo sul 59-49 ma i napoletani reagiscono con veemenza e si riportano sotto con una grandinata di triple, i tiri liberi fanno la differenza, con qualche errore di troppo dei padroni di casa.

Nei due tempi supplementari le squadre si rincorrono continuamente, ma i napoletani sono bravi a reggere ed a scaricare sui raddoppi su Marra che comunque con una bomba impossibile rimanda tutto al secondo over time.

Nell’ultima frazione di nuovo scappano gli stabiesi che peccano ancora una volta dalla lunetta, alla fine 18- 32, contro  il 18-23 dei blu di Barresi. Impatta Marra da tre punti ma sul ribaltamento di palla un tiro libero riporta i padroni di casa in vantaggio, Napoli forza da tre punti ma sul fallo successivo Stabia fa 0-2 ed il rimbalzo carambola fuori e viene assegnato a Napoli. In sei secondi la Megaride riesce ad arrivare alla conclusione con un arresto e tiro dall’angolo di Marco Carbone che chiude la partita.

Una bella gara in un ambiente caldo ma cordiale visto gli ottimi rapporti tra le due società che stanno interpretando questo difficile campionato come una valida palestra di crescita per i propri ragazzi.