Serie C: Megaride a valanga sul Monte di Procida

Serie C: Megaride a valanga sul Monte di Procida

19 gennaio 2014 Non attivi Di dilorenzo

Megaride Napoli – Virtus Monte di Procida 75 – 52

Parziali 16 – 13; 25-16; 15-15; 19-8

 

Megaride: Buongiovanni V., Cerciello, Savarese 13, illiano 17, Domenicone 15, Azan 4, Carbone 6, Buongiovanni L., Federico 2, Finamore 1, Conte 17. All. Barresi, Ass. All. Ass. All. Fonticelli

 

Monte di Procida: De Blasi, Illiano, Lucci 2, Matarazzo 14, Esposito, Regio 9, Scaletta3, Riccio 8, Lubrano 9, Palma 7. All. Barbuto

 

La giovane Megaride supera nettamente il Monte di Procida dopo una gara condotta costantemente nel punteggio e giocata sempre su ritmi molto alti.

I padroni di casa si presentano con tre pesantissime assenze: Marra, Di Girolamo e Alfè, mentre gli ospiti devono rinunciare al lungo Conte.

Si parte con i napoletani che imprimono subito una forte accelerazione alla gara spingendo costantemente in contropiede e facendo così fruttare le tante palle recuperate in difesa. Ma i montesi non mollano un centimetro e resistono rimanendo sempre in scia nel punteggio grazie alle penetrazioni dei propri esterni. La prima frazione si chiude così sul punteggio di 16-13.

La seconda frazione non cambia fisionomia con la Megaride che sfruttando la spinta del proprio play Conte realizza con continuità molti contropiedi, tenendo al tempo stesso meglio in difesa e costruendo così un primo breack nel punteggio, fino all’intervallo che vede le due squadre sul 41-29.

La terza frazione vede prima Savarese e compagni prendere ad inizio di frazione il largo toccando il massimo vantaggio di + 19, ma a quel punto Monte reagisce alla grande e riduce il gap chiudendo ancora sotto di 12 sul finale di quarto che si fissa sul 56-44.

Nella terza frazione i napoletani stringono al meglio in difesa concedendo davvero poco all’attacco ospite e costruendo così un nuovo parziale di quarto in cui imprime ancora un’accelerazione grazie ai continui contropiedi.

Si arriva così al termine della gara che vede il punteggio finale di 75 – 52.

Da rilevare la prestazione tra gli ospiti di Materazzo, molto preciso nel tiro. Tra i padroni di casa ottima gara di un ispiratissimo Illiano, molto ben coadiuvato dal capitano Domenicone e dal citato Conte.