Serie C: Megaride gioca alla pari per 25′, punteggio bugiardo

Megaride Basket  61

UDAS Cerignola   90

Parziali: 12-21, 21-14, 13-23, 15-32

MEGARIDE BASKET

Artiaco 3, Zollo, Buongiovanni, Angelino 11, Illiano 3, Domenicone 14, Varriale, Carbone 2, Finamore 6, Marra 22. Coach: Barresi Assistenti: Zollo – Fonticelli

UDAS Cerignola

Jonikas 23, Serazzi 10, Falcone 9, Sciusco, Mennuni 3, Liguori 6, Martone 14, Cristiani 2, Di Nanni 5, Maggi 18. Coach Totaro

Un risultato bugiardo per una Megaride che gioca alla grande nel primo tempo, arrivando anche sul 29-22, regge per 30′ per poi crollare nell’ultimo quarto. E questo contro una squadra come il Cerignola guidata da una leggenda del basket dilettantistico come Matteo Totaro, con in campo Gugu Serazzi e Raffaele Martone, che guidano la squadra con esperienza con Maggi e Jonikas, giocatori di categoria superiore così come Martone ( ma cosa ci fa in serie C!?!?!).

La Megaride lotta alla pari, pur con capitan Domenicone al 50%, recuperando dal 12-21 al 29-22, guidata dai ragazzini ben sostenuti da Artiaco ed Angelino, con Illiano e Domenicone stoici in campo.

Al ritorno dagli spogliatoi i pugliesi prendono il largo con una percentuale da tre migliorata ed il dominio sotto canestro, la Megaride deve fare a meno di Luca Domenicone, ancora sofferente per la botta al costato di Nardò, e crolla nell’ultimo quarto.

Alla fine resta il punteggio finale che sicuramente non rispetta l’andamento della gara vista la crescita dei giovani blu. Domenica si riposa, una buona occasione per recuperare gli infortunati

Le statistiche della partita