Serie C: Megaride stoica con la corazzata Scafati

Megaride Basket  49

Cesarano Scafati  70

Parziali: 15-18, 8-14, 16-23, 10-16

Megaride

Artiaco 8,, Zollo 5, Illiano 10, Domenicone 8, Varriale 8, Crescenzi, Scalera, Finamore 2, Esposito 8. Coach: Barresi Assistenti: Ielasi-Fonticelli

Scafati

Di Lauro 5, Esposito 14, Malachi Wynn 17, Carrichiello 14, Parlato 3, Forino 10, Torre 5, Di Napoli, Melillo 3, Maisano 2. Coach Iovino

La Megaride gioca un’ottima partita contro la ottima squadra di coach Iovino pur con tre giocatori assenti per l’influenza e due infortunati, Scafati presenta Di Napoli solo in riscaldamento ma ancora indisponibile, la partita è piacevole con i blu che non si tirano indietro e controllando il ritmo riescono a restare in partita a lungo pur ruotando tutta la panchina con tre ragazzi del 1998 che si fanno trovare presenti quando vengono chiamati a giocare. Coach Iovino si corea a zona a lungo alternando una difesa uomo con continui cambi ma i ragazzi di coach Barresi eseguono il piano partita giocando al limite dei 24″ e riescono a restare in partita.

Nel terzo quarto un iniziale break degli ospiti crea un break decisivo ma la Megaride non si arrende mai e rientra a -13, ancora una volta con una concretezza di SQUADRA ammirevole, difesa, rimbalzi, ricerca del compagno libero veramente ammirevole.

La partita prosegue su di un binario di equilibrio dopo il break dei gialli scafatesi ma nessuno ci sta ad arrendersi. Si chiude con un +21 per la Cesarano che non smette mai di giocare contro i blu napoletani che lottano con tecnica e cuore.