Serie C: Straordinaria vittoria della Megaride a Nardò

NARDO’        66

MEGARIDE 67

Parziali: 19-15, 19-19, 14-15, 14-18

Nardò

Manca 18, Bjelic 15, Colella 6, Chirico 7, Laudisa 5, M. Dell’Anna, D. Dell’Anna 8, Durante 7, Ferilli, Pacella. Coach: Quarta

Megaride Basket

Artiaco 12, Illiano 8, Domenicone 17, Varriale, Carbone 6, Zollo, Buongiovanni, Angelino 5, Finamore 1, Marra 18. Coach Barresi

La Megaride mai doma gioca alla pari con la corazzata Nardò e strappa la vittoria al 40′. Una vittoria costruita con una grande difesa e l’apporto di tutti al termine di una settimana tormentata in cui Domenicone e Varriale si sono allenati solo martedì per poi fermarsi per l’influenza. Ma in campo si sono visti i miglioramenti delle ultime partite con un gioco sempre più equilibrato tra la transizione e l’attacco alla difesa schierata, l’inizio è tutto napoletano con Artiaco e Domenicone che realizzano in continuità sorprendendo gli avversari, ed i lunghi napoletani a lottare alla pari con Bjelic. Napoli non si fa staccare e solo un paio di ingenuità a fine secondo quarto concedono il +4 del 20′.

Al rientro in campo non cambia il copione anche se i salentini sembrano voler allungare ma sono due bombe consecutive di Illiano a riportare in parità il match. Nell’ultimo quarto i ragazzi di Barresi non mollano e allungano a 1’30” sul + 3, il Nardò reagisce e recupera la testa della partita portandosi sul 66-65. Nell’ultima azione che ci lascerebbe solo 5″  è bravissimo Marco Carbone ad infilarsi su di un hand off per rubare il pallone ed involarsi in contropiede, canestro e fallo, Marco sbaglia il tiro libero, mancando un secondo, e si festeggia questa bella vittoria.

Bene tutti con i continui progressi dei tre under 19, Marra, sempre più sicuro anche nei contatti, Varriale e Finamore, rocce in difesa, tanti rimbalzi e capacità di mantenere il vantaggio in attacco, ma se questo è possibile lo si deve ai “veterani” (il più vecchio ha 26 anni…), il capitano Domenicone, una roccia in difesa e sempre più sicuro in attacco, stoico a giocare gli ultimi 50″ pur con una forte botta al costato, Artiaco, il cervello della squadra con ottime percentuali in attacco, Illiano, formidabile in difesa con 9 rimbalzi, Angelino, sempre più in palla, bravo a realizzare ed a giocare da play aggiunto. Due note statistiche il dominio a rimbalzo 43-32 e 14 assist per i blu della Megaride.

La partita trasmessa in diretta su Radio Centro Nardò ha visto i due radiocronisti riempire di elogi i nostri ragazzi, così come alla fine della partita tutti i presenti si sono congratulati per la partita disputata. Questo deve essere un inizio e solo lavorando sempre più forte in palestra.