Under 18 Eccellenza: i ragazzi di Lamberti reggono per 30’

Under 18 Eccellenza: i ragazzi di Lamberti reggono per 30’

8 Febbraio 2019 Off Di adm

Vivi Basket Napoli-Sidigas Avellino 67-82

Parziali

10-11, 17-15, 19-22, 21-34

Vivi Basket Napoli/Cercola

De Rosa 20, Fiscale 2, Tolino 4, Cecere 9, Mansi 5, Cortese 6, Capezza 4, Coda 2, Verde 6, Morra 4, La Marca 5, Fiore Coach Lamberti Assistenti: Caprio – Picone

Sidigas Avellino

Guariglia 24, De Meo 10, Izzo 12, Birra 5, Sabatino 20, Paterno 11, Caggiano, Bianco, De Blasi, D’Amico, Belotti

Coach Gabriele, Assistente Mollica-Casoretti

Vincono meritatamente gli avellinesi nel big match al Pala Platani ma resta in noi una grande amarezza.

Noi abbiamo concesso lo spostamento della partita per far loro recuperare gli infortunati, Avellino ha deciso, con il suo GM Nicola Alberani, di punire la squadra U18 per comportamenti sbagliati fuori dal campo, inviando a Salerno la Under 16, falsando così il campionato.

Nel Regolamento Esecutivo gare all’articolo V comma 2 è scritto:

“In tutte le gare dell’attività ufficiale è fatto obbligo alle Società di schierare in campo le proprie squadre nella migliore formazione consentita dalla loro situazione tecnica.”

Ma nulla di ciò è stato fatto.

Stasera a noi mancavano due giocatori e non una parola di ringraziamento per la nostra disponibilità.

Il saper essere è una dote che non si acquisisce.

Orgogliosi di essere come siamo!

E torniamo alla cronaca della partita.

I nostri ragazzi giocano alla pari con Avellino per 30’ per crollare nell’ultima frazione sotto le sei bombe in transizione degli ospiti.

Si parte all’arrembaggio con i padroni di casa che con il pressing mettono in difficoltà gli ospiti ma non concretizzano per le troppe forzature.

Pian Piano i lupi si riportano sotto e provano a scappare ma i Blue Pelicans non si arrendono e chiudono sul più 1.

Al rientro dagli spogliatoi il copione non cambia con fughe e controfughe, tanti errori ai tiri liberi e individualismo esasperato non aiutano, ma si chiude la terza frazione sul 46-48.

Al rientro c’è il pareggio ma tre triple spezzano definitivamente l’equilibrio. I Blue provano tutto ma ormai gli avversari sono in fiducia. Si chiude sul 67-82.