La Megaride Napoli sfiora l’impresa sul campo della Cesarano Scafati

La Megaride Napoli sfiora l’impresa sul campo della Cesarano Scafati

27 aprile 2014 Non attivi Di dilorenzo

Cesarano Scafati – Megaride Napoli 79 – 64
Parziali 21-24; 40-42; 59-52

Cesarano Scafati: Gargiulo, Di Lauro Generoso 12, Di Lauro Giuseppe 7, Vaccaro, Bevente, Loggia 14, Panciulo 2, Malpede 18, Parlato 19, Vitale, Cirillo, Catapano 7. Allenatore: Iovino

Megaride: Scalera, Esposito, Di Girolamo 2, Alfè 5, Savarese 24, Illiano 6, Domenicone 7, Castellammare, Carbone 4, Buongiovanni, Finamore, Conte 16. Allenatore Barresi, Vice All. Cavaliere, Ass. All. Fonticelli.

La Megaride Napoli sfiora l’impresa sul campo della Cesarano Scafati., infatti solo nell’ultima frazione i padroni di casa hanno avuto modo di trovare il bandolo della matassa e superare i giovanissimi ospiti napoletani.
Il risultato finale punisce in modo ingiusto i giovani napoletani che per oltre 35 minuti si sono opposti con ardore alla corazzata Scafati.
Si parte subito con un primo quarto dove le squadre giocano a mille all’ora, il basket preferito dalla Megaride, che subito parte in testa e mantiene il comando del punteggio stabilmente grazie ad una serie di ottimi contropiede ed ad una micidiale precisione dall’arco dei tre punti. Il primo quarto si chiude così con gli ospiti avanti 24-21, dopo aver toccato anche i sette punti di vantaggio.
Nella seconda frazione i ragazzi di coach Barresi continuano ad offrire un basket spumeggiante, in cui la difesa solida consente l’innesco del contropiede, mentre anche a metò campo Savarese e compagni costriuscono tiri ad alta percentuale contenendo lo strapotere fisico sotto le plance dei lunghi scafatesi. Si va così all’intervallo sul 40-42.
Nella terza frazione i napoletani arrivano anche ad avere sei punti di vantaggio, ma e tre minuti dalla fine la grande reazione dei padroni di casa che alzano il livello fisico della gara e grazie ad una difesa molto più dura iniziano a recuperare palloni in serie che consentono il sorpasso. 59-52 alla fine della terza frazione.
Nell’ultimo quarto i napoletani non sembrano mollare e grazie anche al passaggio a zona dopo due minuti di gioco ritornano fino al meno 4. A quel punto uno stratosferico Parlato con un paio di triple apre di nuovo il gap tra le due squadre portandolo in doppia cifra. Da quel momento in poi negli ultimi cinque minuti di gara lo Scafati controlla la gara fino al fischio dinale che sancisce la meritata vittorai dei padroni di casa.
Ottima prova tra gli scafatesi di Parlato, Malpede e Generoso Di Lauro. Tra le fila napoletano ottimo Savarese, molto ben coadiuvato da un brillante Conte, da segnalare come tutti i giovanissimi under della Megaride (classe 98 e 97) abbiano offerto un buon contributo, una volta chiamati in campo.
Si replica mercoled’ 30 alle 20,30 sul parquet della Megaride Napoli.