Mario Conte il coach ingegnere!

Mario Conte raggiunge le finali interregionali con la sua Under 18 Eccellenza di Monteroni al termine di un campionato dominato ma messo in discussione da una formula che ha rimesso in gioco tutto in due partite! 

Ricordo gli inizi di Mario, quando gli proposi di allenare era indeciso su questo nuovo ruolo essendo iscritto ad ingegneria. Ma poi si è  avvicinato con il suo carattere taciturno, grande osservatore, preciso, sempre disponibile con tutti.

Ha seguito Alessandro Stendardo, il nostro tutor per eccellenza, poi con Francesco Cavaliere ha dato inizio alla costruzione del gruppo ’99. Sempre amato dai ragazzi, che lo seguivano con grande rispetto, una leadership silenziosa ma efficace. Come tutti i nostri coach ha avuto occasione di crescere con Tonia Bonacci. E come tutti ha imparato ad adattarsi a tutto, una capacità di altri tempi, frutto anche di una famiglia che lo ha sostenuto con saggezza. 

Tre anni fa il passaggio ad Avellino chiamato da Francesco Cavaliere, e quest’anno il grande salto a Monteroni. Il Salento terra di basket, con un progetto giovane diretto dal l’ottimo Massimo Dima. Un campionato dominato ma una Final Four che sconvolge i valori di una stagione, vince il titolo una squadra battuta nettamente da Monteroni in due occasioni e ci si gioca tutto in una partita. Gara al cardiopalmo e vittoria meritatissima che porta alla seconda fase. E adesso ci sarà il derby con Pozzuoli.

In bocca al lupo Mario, ingegnere prestato al basket, perché quella laurea io credo che alla fine arriverà per la felicità di mamma Mena e papà Antonello.