Papà Crispino, sarai sempre con noi!

Ho conosciuto Crispino Zollo nel 1977 quando iniziai ad allenare Massimo in Partenope. Da allora la sua figura è rimasta immutata, silenzioso, dolce nello sguardo e nei modi, una guida straordinaria per i due figli che pur essendo ottimi giocatori, presero presto la via degli studi e della scienza. 

Io porto sempre ad esempio la famiglia Zollo di come si possa fare sport ad alto livello ed arrivare lontano con l’impegno quotidiano e le capacità individuali. 

L’ho ritrovato in tribuna qualche anno fa, alle partite di Simon, lo stesso sorriso, la stessa dolcezza. Ricordo un abbraccio come tra vecchi conoscenti che si ritrovano. Un gigante che ha indicato la strada ai figli, che la percorrono con sicurezza e successo.

Da lassù farai il tifo per noi ad Udine e guiderai la tua splendida famiglia. 

Il mondo Vivi Basket ti ricorderà per sempre!