Selezioni regionali: che dire?

Home / Selezioni regionali: che dire?

Lottiamo da settembre con le difficoltà che nascono dai problemi con gli impianti, e lunedì sera arriva una convocazione per i ragazzi nati nel 2003 e 2004 per dei tornei per selezioni regionali che si svolgeranno dal 3 al 7 gennaio.

È un periodo in cui si svolgono tornei in tutt’Italia, noi siamo stati invitati ed abbiamo aderito al prestigioso In.To. Rome 2018, torneo internazionale che si svolgerà ad Ostia dal 3 al 6 Gennaio 2018 in collaborazione con la FIP Lazio.

Le famiglie ed i ragazzi hanno dato la loro adesione da novembre, felici di partecipare al torneo.

Il torneo è l’unica tappa italiana approvata dalla European Basketball Youth League, la lega europea giovanile. Tutti i ragazzi hanno aderito, oltretutto nessuno ha mai visto giocare quest’anno la nostra squadra 2003.

Un Torneo, quello dei 2003, non previsto nei calendari, cui siamo stati invitati per sostituire qualcun altro e che non ha nessuna progettualità, visto che i ragazzi non si allenano da mesi e non è frutto di alcun monitoraggio recente.

Il programma di selezione nazionale per i 2003 li vede già coinvolti con la nazionale 2002.

Si continuano a privilegiare tornei che servono solo a sprecare risorse del movimento ed a mettere i bastoni tra le ruote alle societa’, ostacolandone l’attivita’ piuttosto che favorirla.

Il CTF va in altre direzioni e vuole monitorare il territorio piuttosto che allenare qualche volta pochi giocatori già conosciuti.

Nessuno di noi ha ricevuto una telefonata per avere disponibilità, l’attività la svolgono le società, con grandi sacrifici, qualcuno se ne ricorderà?

Si mettono in difficoltà i ragazzi e le società che avevano organizzato per tempo la loro attività, il concetto di responsabilità si va a far benedire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *