Serie C: la Megaride regge 20’ con un ottimo Stabia

Megaride Basket Napoli-Nuova Polisportiva Stabia 53-85

Parziali: 15-19, 17-21, 6-27, 15-16

Megaride: Bauduin 3, Puoti 3, Gallo 25, Finamore 2, Capezza 5, Bordi 8, Crescenzi 2, Menditto 2, Zollo, Marcelletti, Mansi

All.: Di Lorenzo, Ass.: Abete- Zollo

Stabia: Chirico 2, Vergara 25, Mascolo 14, Incarnato 6, Mandarino 7, Federico 5, Del Sorbo 16, Marino 4, Attianese 2, Apostolo 2, De Riso, Di Martino

All.: Pischedda, Ass.: Sabatino

Lo STABIA del presidente Elefante dimostra di essere ottima squadra con un saggio mix di giocatori esperti e giovani. La classifica è viziata da un calendario che ha opposto le migliori squadre del campionato nelle prime giornate ai ragazzi di Pischedda.

I blu tengono bene il campo nei primi due quarti con folate in contropiede e buona circolazione di palla in attacco. Ma i gialli sono perfetti in contropiede e nel tiro da tre, punendo gli errori della Megaride.

Al rientro dagli spogliatoi Stabia piazza un parziale terribile , 26-7, e chiude la partita.

L’ultimo quarto è pura routine che fissa il punteggio sul +30 per gli ospiti.

Benissimo Vergara, un esempio per i giovani con i suoi 38 anni, ma bene molti dei ragazzi stabiesi.

La Megaride, aldilà dei cronici problemi di allenamento, deve reagire con un atteggiamento diverso in campo e tanta responsabilizzazione individuale, partendo da ciò si può migliorare in attesa che il Polifunzionale riapra le due porte.