Serie C: Megaride a sprazzi

Megaride-Mugnano 54-70

Parziali: (11-18,11-17,10-19,22-16)

Megaride Basket

Crescenzi 2, Mansi 6, Gallo 16, Menditto 6, Capezza 2, Puoti 6, Zollo 7, Bauduin 3, Finamore 6, De Felice, Agostini. All: Barbuto. Ass: Di Lorenzo, Abete

Mugnano:

Vaccaro 14, Angelino 19, Sarnataro 7, Cotena 6, Pascarelli 2, De Gregorio 9, D’Angelo 10, Del Duca 3, Verde, Montanino, Borzacchiello. All: Olivo. Ass: Punziano

I ragazzi di Antonio Barbuto giocano a sprazzi e perdono con Mugnano in cui l’esperienza di alcuni giocatori, in primis l’ex Angelino fa la differenza.

Il primo quarto scorre in equilibrio per 7’ fino a che Angelino non da uno strappo approfittando di qualche ingenuità ed errore dei padroni di casa.

Il secondo quarto segue lo stesso copione, con la Megaride che sbaglia tanto e i ragazzi di coach Olivo che aumentano il divario andando al riposo sul più 13.

La Megaride dopo un buon inizio ha giocato troppo lentamente e con scarsa attitudine difensiva.

Al rientro in campo non c’è reazione è si crolla sul -22 con tanti errori e palle perse ingenue.

Ma nell’ultimo quarto c’è la reazione, aggressività in difesa, contropiede e 1c1 deciso riportano i ragazzi della Megaride sul -6 a 4’ dall’ultima sirena. Ma l’esperienza di Angelino e qualche errore al tiro ristabiliscono le distanze.

C’è la consapevolezza di poter crescere, parallelamente alla DNG di Aldo Russo, dando l’opportunità ai ragazzi che si allenano quotidianamente con la serie A di essere protagonisti, oggi mancava Bordi, ed ai più piccoli di fare una esperienza importante, giocare nei propri limiti in campionati diversi aiuta a crescere e rende duttili!