Serie C: Megaride stoppata a Portici

SIMEC Portici 69
Megaride Napoli 58
Parziali: 22-9; 12-19; 11-15

SIMEC Portici:
La Mura, Alaimo 20, Del Prete 10, De Rosa 3, Cicco, Mascolo 10, Campanile 14, Petrocelli 10, Cascone3, Formicola, Caruso, Sannino. Allenatore: Iuliano Ass. All. Petroccione

Megaride Napoli:
Cerciello 5, Savarese 11, Illiano 14, Domenicone 4, Azan 5, Carbone 4, Conte 15, Vitiello, Federico, Alfè, Esposito. Allenatore: Barresi Ass. All. Fonticelli

La Megaride Napoli esce sconfitta dal comunale di Portici dopo una gara comunque combattutissima.
I napoletani si presentano alla gara con ben cinque assenze: Marra, Di Girolamo, Finamore, ed i due fratelli Buongiovanni e con capitan Domenicone stoicamente in campo anche se molto menomato alla caviglia e Illiano reduce da un attacco influenzale nella notte.
Un biglietto da visita non dei migliori, infatti Portici approfitta subito e con una partenza a razzo impone un perentorio break alla gara che risulterà poi quello decisivo. Spinto dalla vivace presenza sotto i tabelloni di Campanile e Petrocelli scava un solco importante a fine primo quarto 22-9!!

Nella seconda frazione gli ospiti iniziano a reagire e costruiscono una serie di buoni canestri soprattutto sfruttando il contropiede. Mentre dall’altro lato Alaimo si fa apprezzare per le proprie giocate. Si va così all’intervallo sul 39-28.
Nella terza frazione gli ospiti sembrano avere un’altra marcia e in soli tre minuti riducono lo svantaggio fino al meno quattro. Ma Portici è estremamente viva e presente, gioca una buona pallacanestro sfruttando al meglio il talento atletico di Alaimo e l’incisività di Campanile. La frazione si chiude sul 50-43.
L’ultimo quarto di gioco vende la gara avere sempre degli sprazzi per l’una o l’altra squadra con i napoletani che più volte si portano sul meno tre e con i porticesi sempre bravi a reagire ed allargare ancora il vantaggio.
Gli ultimi minuti vedono la Megaride provare ad aumentare la pressione, ma prima una tripla di Del Prete e poi un paio di percussioni di Mascolo ed Alaiomo permettono ai padroni di casa di condurre meritatamente in porto la gara.
Tra gli ospiti buona prova dei citati Alaimo e Campanile. Tra gli ospiti bene Conte, Savarese ed il combattivo Illiano.