Under 14 – Join The Game: On the road to Jesolo, Alessandro Mansi

Alessandro è il leader del quartetto, ha iniziato a giocare nel 2012 con Vivi Basket. Un caro amico, Maurizio Marino, ex discobolo, mi chiese se era possibile fare una prova. Dal primo momento rimanemmo colpiti dall’intensità con cui giocava e dalla facilità di apprendimento.

La sua forza mentale nasce proprio dalla serenità che lo circonda con mamma Flavia ed i nonni sempre presenti ma mai pressanti.

In questi anni si è spesso allenato con i più grandi senza mai aver problemi di giocare poi con i suoi coetanei di cui è diventato subito il leader emotivo in campo e fuori.

Innamorato del basket, è bravo a prendersi i suoi spazi e, soprattutto, è un eccellente studente pur essendo impegnato quest’anno con allenamenti e partite tutti i giorni.

Ha il sorriso sulle labbra fino a che non entra in campo… a quel punto indossa elmo ed armatura e inizia la sua battaglia, con avversari e… arbitri. Un po’ brontolone, ma è sempre pronto a tuffarsi su tutti i palloni senza mai tirarsi indietro, pur raccogliendo spesso tante botte.

Pur essendo il più alto di tutti da sempre è abituato a giocare in tutti i ruoli facendo la differenza per il suo strapotere fisico che fino all’anno scorso lo ha reso pressoché immarcabile nella sua categoria in avvicinamento a canestro, soprattutto partendo da lontano.

Ottimo rimbalzista, sia in attacco che in difesa, stoppatore, per un gran senso del tempo, è contropiedista nato, usa molto bene i perni vicino canestro, quest’anno ha migliorato il suo gioco con i contatti, e ha iniziato ad usare maggiormente il tiro da fuori.

Ha buona tecnica ma deve velocizzarsi ed aumentare il suo raggio di tiro, sicuramente ha buon senso del passaggio e della collaborazione con i compagni, il ball handling deve migliorare, soprattutto sulla mano debole. La sua forza è il senso di sfida con se stesso, con i suoi limiti, ogni tanto si abbatte ma immediatamente reagisce, allenandosi e giocando con ancora più caparbietà.