Under 16 Eccellenza: Vivi Basket cede a Caserta

Juve Caserta – Vivi Basket 88 – 64

Parziali: 25-17, 15-14, 27-16, 21-17

Juve Caserta

Mastropietro 2, Beneduce 9, Ponticelli 3, Iovinella 10, Portoghesi, Eliseo, Iavazzi 21, Thrtysnyk 21, Aldi 16, D’Addio 6, Campanile, Tommaso.Coach Di Meglio

Vivi Basket Napoli

Mansi 14, Capezza 24, De Felice 9, Marcelletti 4, Tolino 5, Agostini 5, Perretti, Sargiotta 3, Paterniti, Sveldezza, Naviglio. Coach di Lorenzo Assistenti: Ponticiello – Zollo

La Juve Caserta vince chiaramente il derby, mostrandosi più squadra di Vivi Basket. Al gruppo che così bene ha fatto nella passata stagione si sono uniti l’ucraino Tyrtyshnik, veramente ottima la sua prestazione, e Portoghese, ottimamente allenati da Vincenzo di Meglio.

Vivi Basket ha cambiato tanto inserendo 4 giocatori, ottimi in prospettiva che devono ancora entrare nei meccanismi di gioco della squadra.

Partono forte i padroni di casa con il pressing tutto campo e mettono in difficoltà i pellicani che però ben reagiscono e si riportano sotto, qualche errore di troppo sottocanestro apre la strada al contropiede della Juve. A pochi secondi dalla fine del primo quarto c’è uno sbandamento generale per l’ingresso dei tifosi di casa che entrano nel palazzo facendosi anticipare da un petardo ed un fumogeno . Ci si ferma tra i due quarti per diradare la nebbia ed i blu iniziano a difendere meglio ed attaccare con maggior equilibrio chiudendo il parziale sul 15-14. Si va al riposo sul 40-31.

Al rientro dagli spogliatoi, dopo un paio di buone difese Vivi Basket subisce sempre più il contropiede dei ragazzi di Di Meglio che nasce da scelte poco accurate in attacco, mentre indifesa ci sono troppe distrazioni e Caserta dilaga sul +20.

Nell’ultimo quarto i bianchi continuano a premere sull’acceleratore e solo nel finale Napoli da una risposta più forte in difesa,

Si chiude sul -24, Caserta si pone come la più seria candidata al titolo regionale, i ragazzi di Vivi Basket devono tornare in palestra a lavorare sempre più forte per formare un gruppo che riesca ad esaltare il valore dei singoli a partire dalle cose più semplici.