Vivi Basket, storia di un successo di grandi persone!

Questa finale nazionale Under 18 ed il passaggio del turno è un grande traguardo raggiunto “con il tempo che ci vuole”. Alla fine siamo tra le prime 12 squadre d’Italia.

Tre anni di duro lavoro, senza prime donne, tutti zitti e lavorare. Ci sono stati i momenti difficili per tutti, ma l’obiettivo comune e la capacità di mettere da parte gli egoismi, la coscienza dei propri limiti da superare con l’allenamento quotidiano ha permesso a tutti di crescere!

Dal 29 agosto, abbiamo fatto 191 allenamenti e 68 partite in 289 giorni!

Abbiamo vinto per tre anni il titolo regionale Under 18 Eccellenza. Nel primo anno abbiamo perso lo spareggio per arrivare alle finali nazionali con Casalpusterlengo che poi raggiunse il terzo posto a livello nazionale. Quest’anno abbiamo vinto il girone interregionale dominandolo.

Gli stessi ragazzi hanno agevolmente conquistato la salvezza in serie C.

Un gruppo straordinario, 11 giocatori Vivi Basket: Bordi, Morgillo, Gallo, Menditto, Bianco, Mansi, Rizzo, Giorgio, Porcellini e 6 prestiti, tre dei quali cresciuti con noi, Mennella (Cittadella Torre del Greco) e Zollo (Flegrea) con noi da quattro anni, Cimminella (Casalnuovo) da tre anni, a cui quest’anno si sono aggiunti Urso (Montegranaro), Melillo (Scafati) e Federico (di ritorno dalla Mens Sana Siena). Senza dimenticare i ragazzi del 1998 che hanno giocato con noi nei primi due anni.

Lo staff, guidato magistralmente da Alfredo Lamberti, con Fabio Schisano al suo fianco, Iacopo Ielasi e Pierluigi Ponticiello, preziosi assistenti, Luca Domenicone, preparatore Fisico ed Angelo Di Meo, l’osteopata, ed Antonio Caliendo sempre al nostro fianco! A supportare questa squadra il lavoro di Peppe Domenicone e mio, con la preziosa collaborazione dei genitori.

Abbiamo disputato una buona finale nazionale con il rimpianto della prima partita con l’Armani, scappata dalle mani, quando sembrava vinta. Ci siamo riscattati con Lucca in una gara difficile tecnicamente e psicologicamente, superando il primo turno. Con la Stella Azzurra era troppo il divario fisico e tecnico e siamo usciti. 

Il livello tecnico di questa finale è stato altissimo con tutte squadre formate attraverso un reclutamento nazionale ed internazionale, ma la Campania ha dimostrato, con noi, di poterci essere, anche se la scarsa competitività delle prime due fasi si paga sicuramente! Il campionato under 18 Eccellenza è diventato il più rappresentativo a livello nazionale, arrivarci direttamente, è stato un gran risultato!

È stato bello vedere quanti ci hanno seguito, in diretta con lo streaming e sul Web, per una volta uniti per essere con e non contro!

Questo è un successo che riunisce tutto il mondo Vivi Basket, dai più piccoli ai più grandi, dal mini basket, alle squadre U13, U14, U15 ed U18, alle bimbe della U16, a tutti i coach e genitori! Nessuno ci riusciva da 10 anni, basta crederci responsabilmente e con Vivi Basket si può fare! E tutti ne devono essere fieri come lo siamo stati noi qui a Udine rappresentando tutti voi!

Roberto di Lorenzo